Informazioni sul Bruxismo

Bruxismo MilanoIl “bruxismo” è un disturbo per lo più di origine neurologica che porta alla ripetuta contrazione dei denti, anche durante il sonno, con conseguente logorio delle superfici di contatto occlusivo, ovvero di quelle che impattano sul dente analogo dell’arcata opposta.

Il digrignamento dura tipicamente 5-10 secondi e, specie nelle ore del sonno, questo evento può ripetersi numerose volte.

Tipicamente, i neurologi rivelano che il disturbo appare nella fase II del sonno, così come evidenziato da un tracciato elettroencefalografico che è possibile ottenere in condizioni sperimentali dentro i cosiddetti “laboratori del sonno”.

Si ritiene che sia mediamente diffuso presso la popolazione, con stime che, a seconda degli studi, vanno tra il 5 e il 20% di popolazione che ha riportato almeno un evento di bruxismo nella propria vita.

Curare il Bruxismo a Milano

Bruxismo MilanoRicordiamo che il bruxismo non è una patologia prettamente odontoiatrica almeno nella sua eziologia (vale a dire lo studio delle cause che lo scatenano), che come già accennato si ritiene essere piuttosto neurologica, con una forte componente ereditaria.

Anche se ancora non ci sono studi definitivi sulle cause del bruxismo, un odontoiatra può attivarsi per curare il disturbo o almeno limitarne i danni attraverso un apposito strumento terapeutico, detto “morso” o “bite” da far indossare al paziente durante le ore più a rischio, ovvero quelle dedicate al sonno.

Il bite è un dispositivo abbastanza simile al paradenti di un pugile e in maniera analoga ha il compito di disperdere l’energia meccanica prodotta dalla contrazione mandibolare, quindi di annullare o almeno ridurre sensibilmente i danni da usuare che questo comporta sulla superficie dentale interessata.

Bruxismo MilanoDentista.tv offre a tutti i nuovi pazienti una prima visita senza impegno. Per prenotarla è sufficiente inserire i dati di contatto nel form su questo sito o chiamare il numero verde gratuito 800 034 420.

Tutti i dati raccolti saranno trattati nel pieno rispetto della normativa della privacy, pertanto non saranno mai ceduti a terzi senza il consenso del paziente e saranno immediatamente cancellati una volta che questi ne faccia richiesta.