Che Cos’è l’Ascesso Dentale: cause e cura

L'”ascesso dentale” è dovuto ad un’infiammazione che crea nel tessuto interessato un accumulo di pus e altre secrezioni che producono il caratteristico gonfiore.

Ascesso Dentale

Questa stessa infiammazione di norma ha un decorso molto rapido e può derivare da una crescita incontrollata della fauna batterica tipicamente presente nella bocca.

Un ascesso dentale si distingue dall’empiema con cui è a volte confuso perché il secondo pur essendo sempre un accumulo purulento si presenta dentro una cavità già presente.

Nel caso di mancato intervento medico, un ascesso può formare una piccola cicatrice se di modeste dimensioni, mentre altrimenti si avrà la formazione di cisti perché il tessuto non riesce a riassorbirlo adeguatamente.

L’intervento medico è sempre raccomandabile dunque, anche perché un medico può agire per sgonfiare l’ascesso gengivale con una piccola incisione ed evitare dunque complicazioni più spiacevoli e rischiose per il paziente.

Curare l’Ascesso Dentale

Dentista.tv raccomanda sempre a tutti i suoi pazienti di sottoporsi a visite periodiche anche per poter scongiurare lo sviluppo e soprattutto la maturazione incontrollata di un ascesso: una visita periodica è il solo complemento ad una regolare igiene orale tale da garantire al paziente un ampio margine di sicurezza per la proprio salute dentale.

E la salute dentale dei pazienti ci sta così a cuore che a tutti i nuovi pazienti proponiamo una visita senza impegno presso tutte le nostre sedi, quali ad esempio RomaMilanoTorinoCagliari, Venezia o Reggio Calabria.

Ascesso Dentale

Chiunque sia interessato può richiedere una prima visita di diagnosi e preventivo senza impegno, telefonate al numero gratuito da tutta Italia 800 034 420 o forniteci un indirizzo email valido nel form su questo sito per essere ricontattati da un nostro operatore e fissare assieme tutti i dettagli dell’incontro.

Tutti i dati forniti ed elaborati saranno trattati nel pieno rispetto della normativa della privacy, ergo non ceduti a terzi per scopi non autorizzati e cancellati non appena il paziente ne faccia richiesta.