Cura canalare o devitalizzazione

Tale terapia essenzialmente è indicata quando:

1. La polpa del dente è affetta da un’infezione od un’infiammazione irreversibile. Ad esempio a causa di una carie così profonda da aver raggiunto ed infettato la camera pulpare e quindi il cosiddetto “nervo del dente”.

2. La polpa dentaria non è più vitale, come ad esempio può accadere ricevendo un trauma ad un dente. In questo caso si potrebbe “spezzare” e quindi interrompere il cosiddetto “fascio vascolo-nervoso” che assicura il nutrimento e la vitalità alla polpa stessa. Perdendo la vitalità il dente può andare incontro ad una lesione apicale (localizzata cioè nella zona terminale della radice del dente) come un ascesso od un granuloma.

3.Denti vitali limati per essere incapsulati vengono sensibili agli stimoli termici e il paziente non è più libero di mangiare e/o ciò che preferisce se o quando il dentista ritiene che ci siano alte probabilità che la polpa dentaria del dente limato vada in necrosi.